langhe-roero e monferrato: Un patrimonio di gusto

Tag archive

Alba

Piazza Duomo, la cattedrale
di Enrico Crippa ad Alba

  • IMG_7600.jpg
    Carciofo alla giudia - animelle di coniglio
  • IMG_8246-1.jpg
    Insalata 21 - 31 - 41 -51
  • IMG_8233.jpg
  • IMG_0121.jpg

Questo articolo nasce con un po’ di ritardo. Vuoi per una nostra mancanza di tempo, vuoi per la difficoltà di raccontare un’esperienza così. Bella.

G – Era febbraio, il giorno del mio compleanno. Ho passato settimane a interrogarmi sul regalo di Chiara. Sapevo soltanto che saremmo andati a cena in un gran bel posto. Per giorni è stato un tentare la sorte continuo. Davo per scontato che si trattasse di uno stellato. «Non siamo mai stati dove ti porterò». Niente: forse lo sognavo, ma non ci credevo.

  Continua a leggere

L’Osteria dell’Enoteca
Palluda in jeans e t-shirt

Osteria All'Enoteca - Davide Palluda

C’era una volta, nelle terre del Roero oggi coltivate ad Arneis, il Canale di Pesco. Agli inizi del Novecento, il comune cuneese, sin dal Medioevo legato ad Asti e al suo vescovo, riuscì a risollevarsi dopo la filossera e una tremenda grandinata puntando tutto sulla pesca. Secondo i racconti popolari tale la produzione che il piccolo comune non soltanto era autosufficiente bensì esportava, anche oltre i confini italiani. Oggi, Canale, storicamente importante polo commerciale dell’area, è il fulcro del mercato enologico del Roero. Continua a leggere

Guaglioni d’Alba: Ventuno.1

Napoletani, con meno di trent’anni e un locale tutto loro nel cuore delle Langhe. È questa, in meno di venti parole, la storia che ci ha convinti a provare il bistrot Ventuno.1 di Alba, a pochi passi da piazza Michele Ferrero (ex piazza Savona, nel 2015 ribattezzata in onore del signor Nutella). I due “guaglioni”, Alfonso e Francesco, rispettivamente classe 1988 e 1991, si sono conosciuti alla Locanda del Pilone. Dopo diverse esperienze si sono quindi incontrati ad Alba e qui hanno deciso di aprire il loro ristorante con bottega. Sì, perché all’ingresso del Ventuno.1 si possono acquistare gli ingredienti che più li rappresentano, «una ricercata selezione di prodotti tipici di ogni parte d’Italia», raccontano sul loro sito. Continua a leggere

Acqua, aria, terra e fuoco
Gusto Madre

PASSIONE PIZZA

Frutto dell’esperienza. È ciò che accomuna noi e Gusto Madre: la nostra ricerca della pizza perfetta lontano da Cipro (non l’isola, ma la fermata della metro di Roma, dove si trova il Pizzarium di Gabriele Bonci) e la loro ricerca della pizza perfetta, dall’impasto al condimento senza trascurare nessuno di quei minimi dettagli che fanno la differenza. Non a caso, Massimiliano Prete, uno dei due boss del Gusto Madre (l’altro è Fabio Ciriaci), ha conquistato nella guida Pizzerie GamberoRosso 2017che ha assegnato a Gusto Madre 3 «Spicchi», il premio alla carriera di “Maestro d’Impasti”. Continua a leggere

Torna su