langhe-roero e monferrato: Un patrimonio di gusto

Tag archive

Asti

I ragazzi del Vicolo Battisti

IL VICOLO

«Volevo offrirti, pagandolo anche a rate, nu brillante e quínnece carate..Ma tu vulive ’a pizza, ’a pizza, ’a pizza, cu ’a pummarola ’ncoppa…’a pizza e niente cchiù!» cantava Aurelio Fierro nel 1966. Da una settimana, l’arte del pizzaiuolo (con la «u»!) napoletano è patrimonio culturale dell’umanità Unesco. Per l’organizzazione dell’Onu «i pizzaiuoli e i loro ospiti si impegnano in un rito sociale, il cui bancone e il forno fungono da “palcoscenico” durante il processo di produzione della pizza». Per l’Italia si tratta del 58° bene tutelato, il nono in Campania. Ma questo è un vero e proprio rito sacro, degno di essere esportato. Ed era giusto – anzi, doveroso – che giungesse anche nella nostra città, Asti. Per lo sbarco sotto la statua di Alfieri (o meglio, a pochi passi) dobbiamo ringraziare i ragazzi del Vicolo Battisti. Continua a leggere

In picchiata sulla tradizione
alla Trattoria del pozzo

Vino e cucina

Cortiglione, un piccolo paesino di 600 anime nell’Alto Monferrato astigiano ma assai più vicino al centro di Alessandria che a quello di Asti. Ha dato i natali a Ilario Fiore, storico corrispondente della Rai da New York, poi da Mosca, infine da Pechino, che morì il 12 settembre 1998 mentre lavorava a un libro sul tentato furto da parte dei sovietici dei progetti per il Concorde.

A Cortiglione ci siamo stati pochi giorni fa: abbiamo cenato in un vecchio fienile, la Trattoria del pozzo. «Pace assoluta e tranquillità immensa», preannunciano i proprietari di questo ristorante a conduzione familiare. Un fienile rinnovato ma senza fronzoli né grosse pretese di stile e design, una cucina tradizionale ma con qualche guizzo capace di stupire. Continua a leggere

Un’Osteria del diavolo
accanto a una chiesa sconsacrata

L'OSTERIA DEL DIAVOLO

Ci troviamo accanto a una chiesa barocca nel centro di Asti, la nostra città alle porte del Monferrato. Ma è come se fossimo a metà strada fra Piemonte e Liguria. Siamo ospiti dello chef Enrico Trova nella sua Osteria del diavolo che affaccia su piazza San Martino, un ristorante in cui le tradizioni delle due regioni raccontano il loro passato di contaminazioni. Continua a leggere

Coccole con vista
Guido da Costigliole

Coccole. Da concedersi una volta ogni tanto. Perché fa bene al palato e alla mente. Quando vogliamo coccolarci noi andiamo sul sicuro da Guido da Costigliole al Relais San Maurizio di Santo Stefano Belbo, che fa parte della catena Relais & Châteaux. Andrea e Monica in sala, Luca in cucina sono il nostro lusso. Siamo andati a trovarli ad agosto, quando il ristorante interno è chiuso e si cena all’aperto con una vista mozzafiato sulle colline. Continua a leggere

Torna su