langhe-roero e monferrato: Un patrimonio di gusto

Tag archive

Cuneo

Ricordi e sogni all’Enoteca di Palluda

Agnello laccato al miele

Canale, il cuore del Roero, Comune nato nel XIII secolo sui terreni appartenuti a feudatari vicini al Vescovo di Asti. Oggi nel centro città si trova l’enoteca regionale del Roero. Al piano superiore il ristorante All’Enoteca, lo stellato di Davide Palluda, mentre al piano inferiore oltre il dehors estivo si apre l’Osteria dell’Enoteca che lo chef roerino definisce «la versione in jeans e t-shirt del ristorante». E noi ci siamo stati qualche mese fa. Ormai qualche settimane fa, invece, per festeggiare i nostri dieci (10!) anni insieme siamo andati al piano di sopra. 

Un ambiente caldo ed elegante ci ha dato il benvenuto nel ristorante che ha ottenuto la stella Michelin nel 2000 e da allora l’ha sempre mantenuta. Un riconoscimento, racconta lo chef, alla scelta di valorizzare la cultura del Roero.

Continua a leggere

L’Osteria dell’Enoteca
Palluda in jeans e t-shirt

Osteria All'Enoteca - Davide Palluda

C’era una volta, nelle terre del Roero oggi coltivate ad Arneis, il Canale di Pesco. Agli inizi del Novecento, il comune cuneese, sin dal Medioevo legato ad Asti e al suo vescovo, riuscì a risollevarsi dopo la filossera e una tremenda grandinata puntando tutto sulla pesca. Secondo i racconti popolari tale la produzione che il piccolo comune non soltanto era autosufficiente bensì esportava, anche oltre i confini italiani. Oggi, Canale, storicamente importante polo commerciale dell’area, è il fulcro del mercato enologico del Roero. Continua a leggere

Pizza per tutti
Bontà per tutti

Bontà per tutti

Santo Stefano Belbo è il comune più a Est della provincia di Cuneo, al confine con quella di Asti. È qui che è nato Cesare Pavese, che nei suoi testi ha spesso raccontato i luoghi suoi natii. Per noi Santo Stefano Belbo significa Guido, e ve l’abbiamo raccontato con l’articolo di inaugurazione di questo blog. Ed è su consiglio di Luca, lo chef del ristorante Guido, che siamo tornati recentemente a Santo Stefano Belbo, questa volta in missione pizza, in cerca di Bontà per tutti. Continua a leggere

Semplici-sinceri-Bercau

  • I-BERCAU.jpg
    I BERCAU
  • MASSIMO-E-GIANNI.jpg
    MASSIMO E GIANNI
  • MASSIMO-BERGAMIN.jpg
    MASSIMO BERGAMIN
  • LA-TRATTORIA.jpg
  • VALERIO-BERRUTI.jpg
    VALERIO BERRUTI

Siamo in imbarazzo. Certo, non volevamo fare un blog da criticoni snobboni, da hater o da Napalm 51 (il personaggio di Maurizio Crozza che, nascosto dietro la tastiera del suo computer sfoga tutta la sua rabbia repressa salvo poi abbassare le orecchie nel momento in cui è chiamato a fare i conti con la ragione). Ma qualche obiezione sarebbe sana e normale, a tutti può capitare una serata storta, anche solo un piatto un po’ indietro di sale. Lanciare un blog con un articolo di cucina senza pepe potrebbe anche essere un crimine dell’Internett, bisognerebbe verificare. Ma siamo stati dai Bercau a Verduno, e siamo stati benissimo. Mentre mangiavamo, pensavamo a ciò che avremmo scritto e, guardandoci un po’ smarriti, ci chiedevamo: «Ma che cosa puoi dire a ‘sti due ragazzi?». Continua a leggere

Torna su